Eccole mancavano le ormai consuete interviste del dopo gara ad alcuni dei piloti portacolori del team presenti alla seconda tappa del C.I. 2009. Di seguito le Interviste ad Helmuth Aufderklamm ( Trallogiallo ), Andrea Di Cecco ( Spad ) e Michele Omezzolli ( Byomez )

Da non perdere !!

Prima di passare alle interviste un grande saluto al nostro caro amico Libero di Farmamodellismo che nella foto lo vedete assieme ad Alessandro e Daniele con gli adesivi del kanae team models !! Non poteva scegliere di meglio !

Ecco la prima ad Helmuth

1.Siamo già a metà strada con il Campionato Italiano come procede?
Io sono appena ad 1/3 del mio campionato avendo saltato il primo per motivi familiari quindi per me la strada è in salita. Sono soddisfatto della nostra prestazione soprattutto dopo i problemi di venerdì e sabato mattina. I quarti sono già un bel risultato anche se la semi era a portata di mano.

2. Anche questa volta gli iscritti erano oltre 200 .. un gran bel numero …La pista era all’altezza? I servizi?

Devo ammettere che l’organizzazione è stata sopra le mie aspettative. Davvero bravi. Bagno pulito, tanti posti per meccanici e piloti e pista davevro bella e ben tenuta. Forse se proprio devo trovare una pecca allora sicuramente il servizio di ristoro…ma tanto durante le gare non ho fame

3. Cosa ti è piaciuto di questi tre giorni?
Sicuramente la compagnia. Di fronte a me Cavagnis e Hermes che se la ridevano, accanto Mobbys, Spad, Omez e lo Stregone. Questa volta sono venuti anche Divina e Zangari. Se poi aggiungiamo le visite esterne allora… E’ stato bello anche rivedere tutte le facce salutate ad ottobre dell’anno prima…
Altra cosa…passare Lenzi due volte ai quarti in curva piena e sentire Hermes dire “quello li, Helmuth, è amico mio” è da pelo gattino!!!

4. Cosa non ti è piaciuto di questi 3 giorni?

Tralasciando ovviamente i ridicoli battibecchi in pista tra big, sicuramente il poco tempo a disposizione per girare in tre giorni. Davvero pochi i minuti per trovare un assetto decente.

5. Ci racconti un episodio particolare ?

Forse dovrei rivedere la mia risposta al tuo punto 3. Si sono alleati tutti per farmi un gavettone da paura. Un litro e 1/2 di acqua tutta insieme. Da quel momento ogni movimento sospetto mi faceva sospettare un attacco tanto da farmi saltare dalla sedia ad ogni sghignazzo che sentivo. PAURA!!!! Vi odioooooo

Proseguiamo con l’intervista di Andrea

1.Siamo già a metà strada con il Campionato Italiano come procede?
Diciamo che sono soddisfatto dei risultati fin qui ottenuti nonostante, anche se al primo anno in F1, credo che la mia posizioni non rispecchi fino in fondo il reale valore che ho dimostrato in queste prime 2 gare… Senza svariate sfortune si potrebbe essere ben più su!

2. Anche questa volta gli iscritti erano oltre 200 .. un gran bel numero …La pista era all’altezza? I servizi?
Nonostante questa pista fosse molto più piccola di Monsummano, devo dire che ha retto quasi meglio lo stress dei 200 partecipanti e anche lo spazio a disposizione era molto, poi molti gazebi e posti coperti sono stati d’aiuto, anche il bar è stato all’altezza anche se le lasagne non erano così buone…

3. Cosa ti è piaciuto di questi tre giorni?
Sicuramente la pista è stata una delle più belle in cui io abbia mai girato, poi mi sentivo a mio agio e fin dal venerdì pomeriggio, con solo una prova libera, mi sono trovato ad andare molto forte… Prestazioni che davvero non mi aspettavo! Poi ho rischiato la semifinale quindi ok…. Ah, sicuramente la compagnia di tutto il gruppo è stato il TOP che si può avere! Credo di non aver mai smesso di ridere per tutti 3 i giorni e OMEZ ne sà qualcosa…
4. Cosa non ti è piaciuto di questi 3 giorni?
Beh qualche grado di meno poteva rendere le giornate meno distruttive, poi le gomme che ho comprato forse sarebbero durate di più nel mio quarto di finale, senza lasciarmi a piedi…4 gomme scollate su 4 è un record! Mi raccomando, non compratele già incollate!!

5. Ci racconti un episodio particolare ?
C’è ne sono stati tantissimi ma credo che le sere a cena siano state da morire, sopratutto la prima sera, con io e Omez che rapivamo albergo e ristorante di tante tante caramelle e poi in camera di tutti gli shampoo e acessori che ci mettevano disposizione.. Poi gli svariati gavettoni e scherzi in pista tra tutti quelli del Kanae Team… Che gruppo!!!

Conlcludiamo con l’intervista di Michele

1.Siamo già a metà strada con il Campionato Italiano come procede?
Procede bene dal punto di vista del divertimento, ma dalle prestzioni sempre molto scarse , mi classifico sempre per i 32 esimi e ci rimango anche se questa volto cero quasi riuscito a risalire , ma la macchina andava bene era tutto ok , erano solo i miei pollici che non andavano forse ormai sono troppo vecchi ed arruginiti . la mia avventura per l’italiano penso finisca qui ho 2 punti in 2 gare il minimo che si puo prendere !

2. Anche questa volta gli iscritti erano oltre 200 .. un gran bel numero …La pista era all’altezza? I servizi?
Sito all’altezza dell’evento la pista ha tenuto bene per tutti i 3 giorni nonostante i molti iscritti , tutti temevano per lo spazio me ce nera fin troppo . Hanno organizzato dei gazzebi con molti tavoli abbastanza per tutti , una bella area camper e alla fine ce l’hanno fatta a dare pure il 220 volt a tutti .

3. Cosa ti è piaciuto di questi tre giorni?
La bella compagnia sia in pista che alla sera , penso sia la cosa più bella che ci sia durante un evento che un po di stress te lo fa accumulare . Poi il sabato mattina sono venuti quei 2 bagordi dal Friuli (alecress e maialegrande) a trovarci ed a tirarci su di animo non potevamo annoiarci !

4. Cosa non ti è piaciuto di questi 3 giorni?

Durante una fase di qualifica il sabato c’è stata una piccola discussione tra piloti e meccanici BIG e purtroppo è diventato l’argomento più chiaccherato del giorno .

5. Ci racconti un episodio particolare ?
purtroppo non ho ricordi di cose diverse che succedono normalmente in pista , sono stati 3 giorni belissimi nonostante le mie prestazioni scarse .